Piercing Christina

Informazioni sul piercing

Tempo di recupero: 3 - 4 mesi
Diametro del filo: 1,6 mm
Lunghezza: Variabile
Dolore (1 - 10): 6

Christina Piercing

Un Christina è un piercing intimo dedicato alle donne, chiamato in questo modo perché la prima donna che l'ha ricevuto era una Christina. Questo piercing viene chiamato anche venus (venere in italiano) a causa della sua posizione. I Christina sono diventati famosi di recente. Le ragioni di tale successo sono molte, ma probabilmente è dovuto alla bellezza estetica che questo piercing regala a chi lo indossa.

Cos'è un piercing Christina?

Un Christina è un piccolo e delizioso piercing situato in basso rispetto al monte di Venere, appena sopra le grandi labbra.
Questo piercing non ha effetti stimolanti, così come molti erroneamente pensano. Pertanto non stiamo parlando di un piercing intimo che regala piacere sessuale, esso soltanto abbellisce la zona intima in cui si trova. Se desideri ricevere stimolazione dal tuo piercing, dovresti valutare in questo caso di farti piercing al prepuzio clitorideo.

Come viene fatto un piercing Christina?

Il Christina viene fatto pressoché nello stesso modo di tutti gli altri piercing intimi dedicati alle donne che, come gioiello, hanno una barra. Per evitare che tu legga più volte la stessa cosa, abbiamo accorpato questo argomento in un articolo che abbiamo interamente dedicato ai piercing intimi e che puoi leggere qui.

TI informiamo comunque che nel ricevere questo piercing si vive la stessa esperienza di molti altri piercing come quella del piercing all'ombelico.

Informazioni importanti sul piercing Christina

Un piercing Christina è posizionato in una molto esposta. Ti infastidirà con i pantaloncini, con i pantaloni aderenti, con la sella della bicicletta e via dicendo. Questo succede specialmente all'inizio, fino a quando non avrai imparato a vivere con esso.
È, per questi motivi, un piercing che guarisce molto difficilmente.

Tu pertanto devi fare qualche sforzo in più per fare in modo che questo piercing guarisca nel modo corretto.
Se non guarisce nel modo opportuno, il piercing verrà rigettato poco alla volta, lasciando dietro di sé una brutta cicatrice.

Scelta del gioiello corretto

Per fare in modo che il tuo Christina guarisca nel modo corretto, devi ascoltare accuratamente i consigli de tuo piercer quando si tratta di scegliere il primo gioiello. Non insistere nel voler indossare un gioiello contundente oppure uno con grosse pietre. I margini affilati e le grandi pietre non faranno altro che incastrarsi nelle mutande o simili, perciò non sono una buona idea, almeno finché il piercing non è guarito.

Una volta che il tuo piercing è completamente guarito, è una buona idea iniziare ad utilizzare piercing fatti in PTFE oppure acrilico. Entrambi i materiali sono flessibili e leggeri. Saranno pertanto molto più confortevoli da indossare rispetto a un duro e pesante gioiello in acciaio chirurgico.
Sfortunatamente non ci sono molti diversi stili quando si tratta di piercing intimi. Noi ti consigliamo di utilizzare fili PTFE e sfere sciolte. Con barre e sfere sciolte puoi creare il tuo gioiello originale, con un prezzo conveniente.

 

Le misure corrette per un Christina

Quando viene fatto un piercing intimo, le misure variano da persona a persona, in base a come siamo fatti là sotto. Solitamente però, per quanto riguarda un Christina, queste sono molto simili. I gioielli sono solitamente formati da una barra curva lunga 8-10 mm che ha uno spessore del filo di 1,6 mm, a volte anche 1,2.
Se hai ancora dubbi sulle misure, misura il tuo Christina con il gioiello che hai già all'ombelico oppure alla lingua. Se questi sono poco spessi, allora devi utilizzare come diametro del filo un 1,2 mm. In caso contrario, devi adoperare un gioiello con spessore di 1,6 mm.
Se non hai mai ricevuto un piercing prima d'ora, ti invitiamo a chiedere consigli sulle misure al tuo esperto.

Ora che hai deciso le tue misure, hai un mare di possibilità aperte per quanto riguarda la scelta del piercing. Ricordati il nostro consiglio riguardo l'utilizzo di fili in PTFE e sfere sciolte. È una vittoria ogni volta che li indossi.

Lascia un Commento