Principessa Albertina

Informazioni sul piercing

Tempo di recupero: 6 - 9 mesi
Diametro del filo: Min. 1,6 mm
Diametro: Variabile
Dolore (1 - 10): 3

La maggior parte delle persone hanno sentito parlare del principe Albert, come un piercing intimo che entra nel pene attraversando l'uretra ed esce dalla parte inferiore dove l'asta incontra il glande. Comunque sia, poche persone hanno sentito parlare del piercing chiamato principessa Albertina, che è quasi identico al principe Albert. Entrambi attraversano l'uretra ma il principessa Albertina riemerge dalla parte superiore della vagina, poiché è un piercing intimo femminile.
Un principessa Albertina è un piercing relativamente sconosciuto. Molte sono le ragioni del suo insuccesso. La prima è che ci sono davvero pochi piercer in grado di eseguirlo poiché è relativamente complicato da fare. Per questa ragione noi ti sconsigliamo di farti questo piercing da sola.
Le donne hanno un condotto urinario corto e questa favorisce l'accumulo di molti batteri in una piccola area. I piercing nell'uretra femminile possono quindi incrementare la possibilità di contrarre infezioni urinarie a causa del corto condotto. Pertanto non è raccomandato farsi questo piercing. Se desideri davvero un piercing intimo allora dovresti valutare la possibilità di farti un Christina oppure uno alle labbra vaginali.

Uno dei pochi vantaggi di questo piercing è che regala piacere durante il rapporto sessuale. Dietro all'uretra sono situati dei nervi che possono incrementare gli effetti stimolanti quando il sito dove si trova il gioiello viene colpito.

Nota anche che non tutte le donne possono ricevere questo piercing. Tu assieme al tuo piercer di fiducia potete decidere se la tua uretra è in grado di ricevere un piercing del genere.

Quale gioielli utilizzare?

I gioielli più comunemente utilizzati per un principessa Albertina sono cerchi con sfere. Nota che il diametro del cerchio non dovrebbe essere eccessivamente grande, poiché potrebbe dare fastidio durante i rapporti sessuali. Puoi ovviamente utilizzare anche un endless ring oppure un ferro di cavallo. La scelta spetta a te, pertanto prendi un gioiello che non ti infastidisca nelle azioni di tutti i giorni.

 

Come prendersene cura?

Una volta che hai deciso di ricevere questo piercing e hai capito che esso può aumentare le possibilità di contrarre infezioni al tratto urinario, devi ascoltare molto attentamente i consigli del tuo piercer sull'aftercare. Evita rapporti sessuali e la masturbazione durante il periodo di ricovero. Il piercing dovrebbe godere di pace e calma e non dovrebbe essere sottoposto a stress più del necessario. Inoltre, evita liquidi corporei estranei poiché potrebbero causare infezioni.
Quando il gioiello è posizionato nell'uretra, in seguito alla pulizia potrebbe essere una buona idea urinare per tirare via i residui lasciati dalla pulizia stessa. Pianifica la pulizia e le tue visite al bagno, questo potrebbe rendere il periodo di recupero più semplice.

Lascia un Commento